Leader civici provenienti da 40 paesi si riuniscono in Kosovo per cancellare il problema dei rifiuti.

Dal 6 al 9 febbraio, a Pristina, in Kosovo, il movimento ambientalista internazionale “Let’s do It! World" tiene la conferenza annuale per affrontare il problema rifiuti illegali insieme ai rappresentanti di oltre 40 paesi.

Il movimento, che è cresciuto in soli cinque anni da una singola azione di un paese in un network globale di oltre 110 paesi, ha goduto di un rapido aumento delle dimensioni attraverso le azioni comuni per World Cleanup 2012 e World Cleanup 2013. Questi sono composti da singole azioni di pulizia organizzate dai membri della rete di tutto il mondo, il numero di volontari è cresciuto da 50.000 persone in Estonia a nove milioni di volontari in tutto il mondo in cinque anni.

Nel 2013, più di 2,4 milioni di persone hanno partecipato ad azioni di pulizia per ripulire di rifiuti illegali.

L’annuale Clean World Conference per la prima volta si svolge al di fuori dell’Estonia, il luogo di nascita del movimento Let’s do It! World. I delegati dei teams provenienti da tutto il mondo si riuniscono ogni anno in questa conferenza per condividere esperienze, presentare le loro storie di successo, trovare nuove motivazioni e ascoltare ed imparare da innovatori nel settore civile e ambientale. Durante i laboratori vengono discussi e sono creati progetti ambiziosi in materia di rifiuti.

“L’umanità è niente senza sogni. Il sogno di un pianeta pulito è un grande. Forse troppo grande per essere preso sul serio, a meno che non ci sono molti che la condividono. In tempi in cui la co2 presente nell’atmosfera raggiunge livelli record e la massiva distruzione di ecosistemi del nostro pianeta si intensifica, ci vuole coraggio per il sogno di un ambiente completamente pulito”, ha dichiarato Rainer Nõlvak, l’ideatore del movimento Let’s do It! World e Motivator di Let’s do It! World Cleanup 2014.

“Serve ancora più pianificazione per eseguire ed ottenere un cambio di tendenza – questo può essere fatto solo insieme. Creare una massa critica nel vostro paese, cambiare la mentalità delle persone – questo è ciò che si prefigge la conferenza in Kosovo”, ha aggiunto Nõlvak.

“Il Kosovo non è stato coinvolto in tutti i processi decisionali internazionali in materia di ambiente. Finalmente sono cominciati i dibattiti e il lavoro più strutturato, che precedentemente non avvenivano. Vediamo tutte le persone attive grazie alle azioni realizzate da Let’s do It!. Le persone hanno compreso che i cambiamenti possono avvenire e questo ha dato impulso a nuove iniziative. Naturalmente vogliamo promuovere il nostro paese”, ha commentato Luan Hasanaj, coordinatore di Let’s do It! Kosovo.

“Let’s do It!” È il più grande movimento civico in Kosovo e lo scorso anno 132.000 volontari hanno ripulito le strade ed i parchi dai rifiuti illegali.

Il Movimento Let’s do It! World è sostenuto dal Ministero Estone degli Affari Esteri e Cooperazione allo Sviluppo e del Fondo per gli Aiuti Umanitari, Aid fund, Skype, Carlson Rezidor Hotel Group, QlikView, Tallink Group, DHL Estonia, PricewaterhouseCoopers, Estonian Air, Meedius Estonia and EuroPark Estonia.

La conferenza è sostenuta dal United Country Team – UNKT, la Royal Norwegian Embassy in Prishtina, il Ministero degli Affari Esteri del Kosovo, dal Ministero dell’Ambiente e della Pianificazione Territoriale del Kosovo, Hotel Sirius e TV21.

Foto e materiale illustrativo sono disponibili per i media all’indirizzo: https://www.letsdoitworld.org/mediabank

Il programma della conferenza può essere visto al seguente link: https://www.letsdoitworld.org/node/59886

Ulteriori informazioni :

Meelika Hirmo
Let’s Do It! World Cleanup 2014
Head of Public Relations & Communication
Phone: +372 5041258
E-mail: [email protected]
Homepage: https://www.letsdoitworld.org
Facebook: http://www.facebook.com/letsdoitworld
Twitter: http://www.twitter.com/letsdoitworld
Youtube: http://www.youtube.com/user/Letsdoitworld